Libri e Professioni una moderna libreria specializzata nel settore giuridico, fiscale e tecnico, ideata per soddisfare le esigenze del professionista di oggi, dello studente universitario e del concorsista. Dopo essere diventata un punto di riferimento per i professionisti della citta` e della regione, la spiccata propensione al servizio ci ha spinto ad offrire la nostra esperienza e competenza anche online, proponendo, con l'assistenza dei nostri librai, i cataloghi delle migliori case editrici professionali.

GLI ABUSI EDILI 2018

GLI ABUSI EDILI 2018


Opere e procedimenti Sanzioni Contenzioso amministrativo e penale V edizione aggiornata con: • Decreto legislativo 30 giugno 2016, n. 126 (c.d. SCIA 1) • Decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 222 (c.d. SCIA 2) • Decreto 2 marzo 2018 “Glossario edilizia

MAGGIOLI

AUTORE MONTINI

  • Edizione: 2018
  • Formato: 17x24
  • Pagine: 448
  • cod l&p: 3661728
  • Isbn: 9788891631251
  •  
  • Prezzo € 52,00
  • Prezzo Cartaceo Scontato: € 46,80

    sconto del 10%

    risparmi € 5,20

  •  
  • acquista
  • Q.tà € 46,80
  • Disponibilità Immediata
  •  

Clicca qui per vedere i volumi consigliati

Abstract

La linea di demarcazione fra opera edilizia legittimamente realizzata ed opera abusiva è spesso talmente labile che si è inteso dare uno strumento di agile lettura a coloro che, come operatori, tecnici o semplici interessati, vogliano approfondire questa tematica. L’abuso edilizio non è solo una questione di definizione, ma una fattispecie gravida di conseguenze giuridiche e giurisdizionali. In attesa dei decreti ministeriali ai quali è demandata la definizione del glossario unico delle opere edilizie realizzabili mediante c.i.l.a., s.c.i.a., permesso di costruire e s.c.i.a. in alternativa al permesso di costruire, è stato di recente approvato, con il decreto 2 marzo 2018, l’elenco non esaustivo delle principali opere edilizie realizzabili in regime di attività edilizia libera. La chiave di lettura utilizzata nel presente testo, in parallelo con l’intervento legislativo di riordino della materia, è costituita semplicemente dalla individuazione tipologica delle singole opere edilizie. L’analisi si riferisce inizialmente alle opere minori: dapprima quelle per realizzare le quali non è necessario alcun atto abilitativo, poi quelle sottoposte alla denuncia d’inizio attività e a c.i.l., ora sostituite dalla s.c.i.a. e dalla c.i.l.a. come regime ordinario, per poi, da ultimo, analizzare la categoria delle opere necessitanti di permesso di costruire e di piano di lottizzazione.
In questa disamina si vedrà come spesso basti poco per far scivolare un’opera realizzabile senza alcun titolo abilitativo o attraverso una semplice segnalazione di inizio attività in una fattispecie dalle ben più complesse conseguenze giuridiche. Si è posta attenzione anche alla vincolistica, quel sistema invisibile di vincoli che spesso si sovrappongono sullo stesso territorio per varie ragioni (paesistiche, archeologiche, idrogeologiche, civiche, di sicurezza nazionale, igienico-sanitarie, ferroviarie, autostradali, cimiteriali, ecc.), la quale svolge un ruolo di primo piano nell’individuare, a parità di opera, quale atto abilitativo occorrerà conseguire e quali differenti conseguenze vi saranno, in caso di abuso, sul fronte penale e su quello della sanabilità.
Da ultimo vengono analizzati anche i punti di contatto fra abusi edilizi, condono edilizio, accertamento di conformità e sanatoria giurisprudenziale.
 

Emanuele Montini, come avvocato si è specializzato nel settore edilizio-urbanistico e dell’ambiente. Consulente e docente presso diversi enti pubblici e privati, è stato vicepresidente della Commissione urbanistica del Comune di Roma, Capo Ufficio Legislativo di un organo parlamentare e Segretario Generale di Italia Nostra.