Libri e Professioni una moderna libreria specializzata nel settore giuridico, fiscale e tecnico, ideata per soddisfare le esigenze del professionista di oggi, dello studente universitario e del concorsista. Dopo essere diventata un punto di riferimento per i professionisti della citta` e della regione, la spiccata propensione al servizio ci ha spinto ad offrire la nostra esperienza e competenza anche online, proponendo, con l'assistenza dei nostri librai, i cataloghi delle migliori case editrici professionali.

Sasso

Sasso


Scheiwiller

AUTORE Buttignol, Michela - Bordini, Carlo

  • Edizione: 2011
  • Pagine: 106
  • cod l&p: 75859
  • Isbn: 9788876445583
  • Isbn Pdf: 9788876446481
  •  
  • Prezzo € 14,00
  • Prezzo Cartaceo Scontato: € 12,60

    sconto del 10%

    risparmi € 1,40

  •  
  • Prezzo Pdf: € 9,90
  • acquista
  • Q.tà € 12,60
  • Disponibile in 3/7gg
  •  

Clicca qui per vedere i volumi consigliati

Abstract

Massimo esponente italiano della “poesia narrativa” - discendente dalla tradizione crepuscolare, da Apollinaire, dalla “sincerità” di Saba e dal Pasolini di Trasumanar e organizzar - Carlo Bordini, con Sasso, aggiunge, a dieci anni di distanza da Polvere, una raccolta poetica tra le più dirompenti degli ultimi tempi. Il tema di questo libro è la vecchiaia e la prospettiva della morte. Eppure questi “sassi” poetici non nominano mai il dolore, la nostalgia, la paura; anzi, la prospettiva del nulla viene accettata, e affrontata, con stoico coraggio. La morte di Bordini somiglia a un sonno voluttuoso; la sua vecchiaia ha le stesse inquietudini della giovinezza, o dell’infanzia; mentre la realtà, che prima o poi dovrà sfondare la “bolla” della poesia, viene colta nei suoi momenti più laterali. L’io di queste poesie vorrebbe tendere alla “stasi”, al sasso - come fosse, questa metamorfosi, una salvezza, o una possibile difesa dai mali del mondo. Questi versi, pur partendo sempre da un esatto nucleo intuitivo - da immagini e “argomenti” precisi - sono sempre spinti verso un altrove artistico, che vi è come nascosto. Come non pensare, per certi innesti e ustioni, a Burri? Come non vedere, per certe iterazioni rituali, Capogrossi? E come non pensare, con tutti questi sassi, ai materiali poveri di Kounellis? Andrea Di Consoli